lunedì 14 marzo 2016

Il dominio della magia nera, P. Huson - Recensione

Premetto che trovare questo libro è stato un travaglio lungo e doloroso. Mi era stato consigliato tempo addietro, ma è introvabile. Poi ho avuto un colpo di fortuna, ringraziando il cortese signore che me l'ha venduto ad un prezzo convenientissimo, finalmente mi ci sono potuta immergere. Non so bene che opinione esprimere, perché si tratta di qualcosa di molto particolare. Sicuramente possiamo dire che la traduzione del titolo è alquanto infelice, dato che l'originale è "mastering witchcraft". Da una parte, l'opera mi è piaciuta perché ha un approccio alla stregoneria intrigante, che non avevo mai visto prima. Le cose che mi sono piaciute di meno sono i miscugli di tradizioni popolari o tecniche non meglio identificate o spiegate, in cui secondo me si intravede uno stampo di magia cerimionale (di cui so quasi niente, per cui non saprei indicare quale corrente). Ciò però è compensato dalla trattazione di argomenti che normalmente, nei libri italiani di stregoneria che ho letto finora, sono sorvolati, come un bella spiegazione del famiglio della strega. Nel complesso lo consiglierei, ma solo a chi alle spalle ha un po' di esperienza, altrimenti certi concetti possono risultare confusi.


Nessun commento:

Posta un commento