martedì 10 gennaio 2012

Le Creature del Piccolo Popolo di Dario Spada - Recensione

Mi piace pensare e credere che il Piccolo Popolo  sia un simbolo della potenza della Natura e dell'armonia nei rapporti con essa. Mi auguro che di questo gli uomini non si dimentichino mai.
[cit. Le Creature del Piccolo Popolo, Dario Spada]


Diamo il via, quindi, anche alla "sezione" dedicata alle recensioni! Sin da piccola sono sempre stata una grande amante della lettura, e la mia libreria personale è molto ben fornita ;)
Per cominciare, ho scelto qualcosa di leggero e divertente, utile sia per chi vuole fare ricerche in merito all'argomento, sia per chi vuole una lettura non troppo impegnativa ma comunque interessante, condivisibile tra grandi e piccini. Si tratta de Le Creature del Piccolo Popolo, di Dario Spada, edito da Armenia, copyright 2007, costo 16,50€. A detta dello stesso Autore, nell'introduzione, si tratta di una sorta di seconda edizione, riveduta e corretta, del più vecchio Il Piccolo Popolo - come sono, come  vivono, dove è possibile incontrare Elfi, Gnomi, Fate, Folletti e C., stesso editore, anno 1983.
Si tratta di una "guida da campo", come dice il sottotitolo stesso, per conoscere le specie di Elfi, Gnomi, Fate e creature di sorta, i luoghi e le leggende ad ognuna collegati, e altro ancora.
Sebbene non sia strutturato affatto come un romanzo, lo stile di Spada è molto coinvolgente e niente affatto noioso, come bere un bicchiere d'acqua fresca in un pomeriggio d'estate. Oltre a questo, ogni capitolo emana una solarità e un'allegria poco comune, che denota con quanto amore e dedizione l'Autore abbia compilato questo splendido volume. Mi pare chiaro che, personalmente, l'ho apprezzato molto.
Consigliati a quanti credono nell'esistenza delle creature del Piccolo Popolo o ne sono semplicemente incuriositi, a coloro che vogliono approfondire usanze e credenze delle popolazioni a noi vicine, dedicato a sognatrici e sognatori di tutte le età.
Per avere altre informazioni, clicca qui.
Buona lettura! ^_^

Nessun commento:

Posta un commento